Il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta), è un marchio di qualità che viene attribuito a quei prodotti agricoli e alimentari per i quali una determinata qualità, la reputazione o un'altra caratteristica dipende dall'origine geografica, e la cui produzione, trasformazione e/o elaborazione avviene in un'area geografica determinata. 

Oltre a tutelare il produttore, facendo emergere le cattive imitazioni e le false speculazioni come quelle che fino ad oggi hanno sfruttato il nome di Sorana, garantisce anche il consumatore, che nel caso di acquisto del fagiolo di sorana fornito di certificazione, avrà la certezza della sua provenienza, del controllo di tutte le fasi di produzione, di confezionamento e di distribuzione.

 

 

Chi produce IGP deve attenersi alle rigide regole produttive stabilite nel disciplinare di produzione i cui punti qualificanti sono: la delimitazione della zona di tipicità, sopra descritta,le quantità massime di prodotto realizzabile per decimo di ettaro, le modalità di coltivazione e di conservazione, secondo tradizione, l'utilizzazione scrupolosa del seme autoctono, la commercializzazione della sola granella secca certificata. Il marchio Europeo IGP ha aiutato i produttori a tutelarsi dalle cattive e numerose imitazioni e da quanti, ancora provano a speculare sulla sua fama,ma sopratutto i consumatori che finalmente possono acquistare oggi "il vero fagiolo di Sorana " in confezioni di cellofan o vetro di varia grammatura, sigillate e certificate, riproducenti il logo adottato e riconosciuto dall'Associazione di tutela, il marchio europeo Igp e tutte le indicazioni per la corretta tracciabilità. Il fagiolo di Sorana Igp non viene commercializzato sfuso, si tratta di altro legume. Il logo nei colori "pantone"su fondo giallo riproduce a ricordo lo stemma del borgo medioevale, con rosa dei venti e i colori azzurro e argento dell'antico stendardo, la scritta Sovrana, a memoria della Rocca della " Castella" Medicea sul crinale del monte Petritulo di Lignana, e sempre affiancato al logo europeo IGP.  

Il MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI, con un decreto del 4 febbraio 2004, ha autorizzato l'organismo di controllo «AIAB - Associazione italiana agricoltura biologica» ad effettuare il controllo sulla indicazione geografica protetta «Fagiolo di Sorana», registrata in ambito Unione europea ai sensi del regolamento (CEE) n. 2081/92.

 Scheda identificativa del prodotto

Scheda internazionale da QUALIGEO.EU